Galaxy Note 8

,

Galaxy Note 8 sarà Grande, ecco il phablet del riscatto

Samsung punta forte su Galaxy Note 7 scegliendo un nome in codice che svela le sue ambizioni. Il nuovo phablet sarà Great e monterà il nuovo SoC Exynos.


Galaxy Note 7 rappresenta una ferita ancora aperta per Samsung, che ha pagato a caro prezzo lo scandalo legato alle batterie esplosive del phablet 2016, non per questo però l’azienda intende sventolare bandiera bianca. Anzi. Il successo di S7 Edge, riconosciuto unanimemente nel corso del WMC 2017, Samsung è ancora forte e intende fare grandi cose nel corso di quest’anno. “Grande”, questa è parola chiave, la prossima sfida si chiama Galaxy Note 8 e il colosso sudcoreano non intende lasciare nulla al caso.

Nei giorni scorsi abbiamo parlato del ritorno di Note 7 in veste di prodotto ricondizionato dispomibile su alcuni mercati emergenti. In arrivo c’è anche un phablet nuovo di zecca, un prodotto che parte da ciò che di buono aveva il suo predecessore ma ovviamente senza conservarne i problemi che ne hanno sancito il prematuro ritiro dal mercato. Aumentano le notizie riguardanti il nuovo Note, un dispositivo che promette grandi cose. Scopriamo insieme le ultime novità.

Galaxy Note 8 sarà “Great”

Nelle settimane scorse si è pensato che il nome in codice del nuovo disposiitivo sarebbe stato Baikal, lago russo profondo 1600 metri, ma le cose non andranno così. Il nome sarà un altro, forse meno esotico ma sicuramente più efficace: Great. Lecito aspettarsi un dispositivo degno di tale titolo.

Galaxy Note 8

Sono chiare le intenzioni di Samsung, un prodotto oltre la perfezione per tornare a brillare, la grandezza come obiettivo per SM-N950F, questo il nome in codice del nascituro della serie Note.

Galaxy Note 8 porta con sé grandissime aspettative, ma gli appassionati dovranno pazientare prima di conoscere questo dispositivo. L’uscita è prevista per il secondo semestre del 2017, sarà un’estate caldissima dunque, alcune fonti danno per certo il lancio nel corso dell’autunno.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, come prevedibile, non sabbiamo ancora molto, tuttavia è più che probabile la presenza del SoC Exynos 8895. Dal punto di vista estetico si dovrebbe proseguire la tendenza che vuole le cornici ormai ridotte al minimo, con due tagli di display, 6.2 e 5.8 pollici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *