in

Samsung Exynos 9610 in fase di sviluppo: ecco cosa sappiamo del nuovo SoC Octa Core di prossima generazione

Samsung Electronics è alle prese con lo sviluppo del nuovo SoC medio gamma Exynos 9610. Ecco i primi dettagli sul nuovo microprocessore.

Samsung Exynos 9610 CPU
Samsung Electronics è alle prese con lo sviluppo del nuovo SoC medio gamma Exynos 9610

Allo stato attuale, Samsung Electronics detiene il primato nel settore di produzione microchip per CPU e memorie. Nelle intenzioni della compagnia, così come visto nel corso di queste ultime settimane, rientra la volontà di portarsi allo studio ed alla realizzazione di nuovi sistemi che, da qui ad un paio di anni, garantiscano un’integrazione per i 4nm.

Nel frattempo, la compagnia ha gettato la basi per la creazione di un nuovo System on a Chip, del quale giunge notizia dalla lontana Cina. Stando a quanto riferito, la compagnia sudcoreana è alle prese con lo sviluppo di una nuova piattaforma SoC, indicata come Exynos 9610, diretta concorrente delle soluzioni medio gamma Qualcomm Snapdragon 660, con le quali condivide prestazioni simili ed architettura Octa-Core System.

Secondo le dichiarazioni, non ancora rese in via del tutto ufficiale dall’azienda, Samsung Exynos 9610 dovrebbe disporre di un’architettura ad 8 core in configurazione Big.Little, con i core a bassa potenza identificati come 4xCortex-A53 ed i restanti 4xCortex-A73 da utilizzarsi nei tasks più complessi. Si tratta di un prodotto da introdursi in contrapposizione agli SD660, realizzato con processo produttivo a 14 nanometri e con prevista integrazione in-SoC delle GPU Mali-MP3 G73 e dei modem LTE categoria 13.

Samsung Exynos 9610 CPU
Samsung Electronics è alle prese con lo sviluppo del nuovo SoC medio gamma Exynos 9610

In questo caso, è interessante notare come questo Exynos 9610 sia il primo processore appartenente alla nuova line-up Exynos 9, nonostante l’Exynos 8895 che equipaggia le attuali soluzioni Galaxy S8 ed S8+ Plus appartenga, di diritto, alla nuova generazione 9.

La fonte riferisce che Samsung sia pronta ad introdurre le nuove unità entro il quarto trimestre di quest’anno. Risulta abbastanza ovvio, dunque, che i tempi di attesa per l’implementazione diretta delle unità sugli smartphone di prossima generazione siano abbastanza lunghi.

Per il momento, non resta altro da fare che attendere un comunicato ufficiale da parte della diretta interessata, visto che non c’è dato sapere quali saranno le unità che acquisiranno in dotazione il nuovo componente. Voi che cosa ne pensate? Spazio a tutti i vostri personali commenti al riguardo.

FONTE