in

Samsung Galaxy Note 7R: queste immagini confermano riduzione batteria

Dopo mesi tribolati, è tornato: Samsung Galaxy Note 7R è tra noi. Destinato al mercato asiatico, il phablet ricondizionato avrà una nuova batteria.

Samsung galaxy Note 7R

Samsung Galaxy Note 7R è già realtà, il phablet è arrivato su Geekbench, nelle ultime ore sono trapelate ulteriori informazioni. Per chi non lo sapesse, si tratta della versione ricondizionata di Note 7, il dispositivo ritirato frettolosamente dal mercato a causa del rischio esplosione dovuto alla sua batteria. E proprio su questo elemento Samsung si è concentrata prima di rimettere in commercio il device.

Ricordiamo che Note 7 aveva ricevuto ottimi feedback da critica e utenti, lo scandalo legato alle batterie esplosive è costato carissimo al brand sud-coreano, in termini economici e in termini d’immagine, ma adesso Samsung è pronta a riproporre questo prodotto. La linea Note si conferma strategica per il colosso asiatico, che nei prossimi mesi presenterà al pubblico anche Note 8, la nuova versione del phablet secondo Samsung, ma intanto concentriamoci su Note 7 perché sono spuntate informazioni molto interessanti.

Risolto il problema batteria: ecco Samsung Galaxy Note 7R

Il 2016 è stato un anno complesso per Samsung, finita sulle prime pagine suo malgrado a causa di Note 7. Prima l’allarme, poi il ritiro dal mercato in fretta e furia, con tanto di dispositivi richiamati e aggiornamenti software volti a rendere inservibili i device ancora in giro. Tutta colpa della batteria, troppo ampia per le linee sottili di questo smartphone.

Samsung galaxy Note 7R

Il colosso sud-coreano ha imparato dai suoi errori, ma non rinuncia a un dispositivo che aveva tutte le carte in regola per lasciare il segno. E rieccolo, il phablet dello scandalo, con il nuovo nome di Galaxy Note 7R, disponibile per molti ma non per tutti. La versione ricondizionata del phablet 2016 non sarà infatti, almeno inizialmente, disponibile dalle nostre parti.

Samsung Galaxy Note 7R è destinato al mercato asiatico, a cominciare da Corea del Sud e Vietnam, è il Note 7 che conosciamo ma con qualche ritocco. Era infatti impossibile aspettarsi lo stesso dispositivo, considerati che i problemi che lo hanno afflitto, a farne le spese è ovviamente la grande colpevole: la batteria.

Una riduzione dell’8.6%, si passa da 3500 mAh a 3200 mAh, queste immagini confermano la notizia circolata nelle ultime settimane. C’è anche una notizia positiva, rappresentata dalla presenza di Android Nougat 7.0.